Hunger games: i 4 libri della saga, trame, personaggi e altri libri consigliati

4
(8)

Hunger games è il primo libro dell’omonima serie, edito da Mondadori nel 2009. La ragazza di fuoco e Il canto della rivolta, usciti rispettivamente nel 2010 e nel 2012, sono gli altri due romanzi fantascientifici che compongono la serie e l’ultimo uscito a Maggio 2020 è Ballata dell’usignolo e del serpente.

Eccoli in sintesi:

L’intera saga, scritta da Suzanne Collins, ha appassionato lettori di tutto il mondo. Amore, amicizia, vita, sacrificio, attesa, ricongiungimento sono alcuni dei temi che ti terranno incollato alla pagine, scritte in prima persona dalla stessa protagonista Katniss.

Lo stile è complessivamente semplice e fluido. Non mancano colpi di scena ed eventi inaspettati che, oltre a bilanciare i momenti malinconici di Katniss, ti lasceranno piacevolmente sorpreso. Diversamente da quello che potresti immaginare, il tema della violenza non rimane fine a se stesso, ma viene descritto come ciò che denigra la vita dell’uomo.

Insomma la serie The Hunger Games è davvero complicata: non è per adulti ma nemmeno può ritenersi rivolta a un pubblico di bambini. Probabilmente si pone su quel magico ponte che unisce ogni lettore ai romanzi che si rivolgono ai giovani adulti!

Trama della serie Hunger Games

Il primo romanzo, The Hunger Games, introduce alla nostra eroina, Katniss Everdeen, ragazza che vive nello stato di Panem, in cui vige la dittatura e capitanato dal presidente Snow. Il mondo di Katniss è suddiviso in dodici distretti, ognuno dei quali specializzato in una determinata disciplina e in cui la popolazione vive in assoluta povertà. Capitol City, la capitale del regno ubicata nelle montagne rocciose, è invece ricca e moderna.

Come promemoria annuale della dipendenza dei distretti dalla florida capitale esiste un gioco denominato The Hunger Games. Un ragazzo e una ragazza di ogni distretto vengono gettati insieme in un’enorme arena (potrebbe essere un deserto, una giungla, una spiaggia ecc) e costretti a uccidersi a vicenda. L’ultima persona che resta in piedi vince il diritto alla vita e un tenore economico confortevole per se stessi e la propria famiglia.

Katniss, abitante del dodicesimo distretto, ovvero il più povero, si dimostra riluttante nel partecipare a The Hunger Games, ma alla fine cede solo per risparmiare le sorti della sorella minore. Le morti dei bambini distrettuali coinvolti nei giochi vengono descritte nel dettaglio, così che le situazioni create dai gamemaker per torturare i partecipanti diventano un vero incubo.

Ad un certo punto Katniss assieme al suo fedele compagno di distretto, il tributo maschile Peeta, esprimono il desiderio di smettere e quindi di non voler più partecipare al terribile gioco di Capitol City. Questo li spinge a creare le basi per una grande rivoluzione che possa portare all’abolizione di questa atroce pratica. 

Il secondo libro, La ragazza di fuoco, rimanda Katniss e Peeta all’arena: i due ragazzi si preparano così per un’altra dura esperienza ma si assiste ad un cambiamento dei tributi nell’ uccidersi a vicenda. Questo cambio di rotta rende la lettura particolarmente toccante. Scoprirai che la maggior parte dei tributi non solo combatte a fianco di Peeta e Katniss, ma cerca anche di mantenere in vita il ragazzo.

Il terzo libro, Il canto della rivolta, si basa interamente sullo scontro finale tra The Capitol e i distretti. In questa fase della lettura sono tanti i temi crudi affrontati, quali gli omicidi, i rifugiati, la perdita di tutto ciò che accompagna la guerra, la schiavitù sessuale, le modificazioni genetiche ecc. Non manca il ricongiungimento di Katniss con la sua famiglia e il lieto finale.

Ultimo libro Hunger Games – Libro 4: Ballata dell’usignolo e del serpente

Hunger Games libro 4

È la mattina della mietitura che inaugura la decima edizione degli Hunger Games. A Capitol City, il diciottenne Coriolanus Snow si sta preparando con cura: è stato chiamato a partecipare ai Giochi in qualità di mentore e sa bene che questa potrebbe essere la sua unica possibilità di accedere alla gloria. La casata degli Snow, un tempo potente, sta attraversando la sua ora più buia. Il destino del buon nome degli Snow è nelle mani di Coriolanus: l’unica, esile, possibilità di riportarlo all’antico splendore risiede nella capacità del ragazzo di essere più affascinante, più persuasivo e più astuto dei suoi avversari e di condurre così il suo tributo alla vittoria. Sulla carta, però, tutto è contro di lui: non solo gli è stato assegnato il distretto più debole, il 12, ma in sorte gli è toccata la femmina della coppia di tributi. I destini dei due giovani, a questo punto, sono intrecciati in modo indissolubile. D’ora in avanti, ogni scelta di Coriolanus influenzerà inevitabilmente i possibili successi o insuccessi della ragazza. Dentro l’arena avrà luogo un duello all’ultimo sangue, ma fuori dall’arena Coriolanus inizierà a provare qualcosa per il suo tributo e sarà costretto a scegliere tra la necessità di seguire le regole e il desiderio di sopravvivere, costi quel che costi.

Offerta

I primi 3 libri della saga in ordine di lettura

Il primo libro porta il titolo di Hunger Games. Inizialmente venne rilasciato in edizione rilegata a cura di Scholastic. In Italia uscirà l’anno successivo, nel 2009, edito da Mondadori. Il secondo libro della serie, La ragazza di fuoco, viene pubblicato in Italia nel 2010. Il terzo e l’ultimo, dal titolo Il canto della rivolta, verrà venduto in America nel 2010 e sarà disponibile in Italia nel 2012.

Libro 1: Hunger games

Hunger Games libro 1

Katniss Everdeen, giovane protagonista, proviene dalla sezione più povera del dodicesimo distretto di Panem, stato situato nel nord degli Stati Uniti. La sorellina minore, Prim, che ha appena compiuto dodici anni, viene selezionata come tributo per rappresentare il distretto e partecipare così ai giochi crudeli tenuti annualmente in cui si combatte fine alla morte. Katniss, per salvare la vita e le sorti della sorella, si offre volontaria come tributo femminile al posto di Prim. Gli Hunger Games sono organizzati da un gruppo di persone senza scrupoli denominato gamemaker, soggetti liberi di gestire gli omaggi in modo che siano divertenti per il pubblico.

La storia tratta di come Katniss e Peeta, il ragazzo tributo del dodicesimo distretto, giocano agli Hunger Games e ne risultano i vincitori. Entrambi sono sono inizialmente euforici del fatto che la parte peggiore sia finita, ma di lì a poco Katniss si rende conto di essere stata sfidata alla fine della partita per garantire la sua sopravvivenza e quella di Peeta.

Katniss viene descritta come una ragazza forte, che ama sua sorella Prim più di chiunque altro. La sua determinazione nel garantire il benessere di Prim dopo la morte del padre e la depressione della madre è spiegata nei minimi dettagli. In netto contrasto con Katniss, Peeta è il bravo ragazzo a cui non interessa molto vincere la partita.

Hunger games, così come gli altri due libri della serie, è narrato in prima persona da Katniss al tempo presente. Questo stile consente a Katniss di descrivere gli eventi dalla sua prospettiva. Vi è uno sfondo chiaro sull’intero assetto politico e sociale dello stato, oltre che sul modo in cui le persone del dodicesimo distretto soffrono a confronto di coloro che abitano nella ricca Capitol City.

Alleanze inaspettate tra i giocatori, la maniera in cui Katniss conquista il pubblico e gli sponsor che la sostengono a combattere nei giochi, come la protagonista impiega le abilità di caccia per la sua sopravvivenza ecc sono descritte in dettaglio. Ti sentirai come fosse immerso in un travolgente film. C’è molta azione in questo libro, che ti tiene incollato al dall’inizio alla fine e ti farà leggere le pagine con il cuore in mano.

Hunger Games libro 2: La ragazza di fuoco

Hunger Games libro 2

Il secondo libro riprende da dove era stato interrotta la prima parte della storia. Il presidente Snow adesso è ansioso di reprimere qualsiasi ribellione o insurrezione. Minaccia personalmente Katniss di conseguenze disastrose se non fa ciò che le viene detto. Temendo per la vita di Prim, Katniss accetta di essere vista come la ragazza di Peeta in pubblico.

Poiché i gamemaker hanno libertà nella conduzione dei giochi e nello stabilirne le regole, Peeta e Katniss sono scelti anche per i Hunger Games del prossimo anno. Si preparano per così per questa nuova esperienza, svolta all’interno di un’arena particolare, in parte di spiaggia e per metà giungla. Gli omaggi degli altri distretti si uniscono a Peeta e Katniss. L’arena esplode e Katniss, dopo una lunga e sanguinosa battaglia, si sveglia con Gale. Il ragazzo le dice che Prim e sua madre sono al sicuro, ma che il dodicesimo distretto non lo è più. Ecco come finisce questo secondo libro.

Anche se il romanzo viene narrato direttamente da Katniss, l’attenzione si sposta stavolta dalla piccola Prim al personaggio di Peeta. Nell’arena in cui i tributi dovrebbero combattere e uccidere senza pietà, ti renderai conto del loro supporto in favore di Peeta e Katniss. Stavolta non c’è molta suspense o una svolta inaspettata di eventi. Il libro non spiega dove rimane Peeta, quali sono le sue condizioni fisiche o cosa davvero sta accadendo al dodicesimo distretto. Sono tutte domande che troveranno risposta leggendo il terzo e ultimo libro.

Offerta
La ragazza di fuoco. Hunger games
  • Collins, Suzanne (Author)

Hunger Games libro 3: Il canto della rivolta

Hunger Games libro 3

il penultimo romanzo dell’avvincente storia racconta l’unione di tutti i distretti per sovvertire in modo definitivo il corrotto sistema Capitol City e vedrà proprio Katniss a capo della ribellione. La ragazza accetta questo ruolo di leader in cambio dell’immunità a Peeta. Il tredicesimo distretto viene bombardato, mentre Katniss e un piccolo gruppo di soldati si recano a Capitol City per uccidere il presidente Snow. Diversamente da quello che ci si aspetta, Snow viene catturato non dalla protagonista ma dai ribelli. Inoltre non è ben chiaro come avviene la sua morte, se per mano di Katniss oppure per un semplice caso fortuito.

Katniss, dopo diverse peripezie, ritorna al suo distretto, mentre la madre si trova nel quarto a lavorare in ospedale. Dopo qualche tempo, sebbene non sia molto chiaro per quanto, Katniss si rende conto che è Peeta, non il compagno di caccia Gale, il suo vero compagno di vita. La conclusione della trilogia prosegue per circa 15 anni, fino a quando Peeta e Katniss staranno insieme e avranno una famiglia composta da 2 figli, che cresceranno senza la paura di morire di fame ma soprattutto in un mondo in cui gli Hunger Games sono finalmente aboliti.

Nel corso della narrazione sono tante le strategie e le tecniche di combattimento descritte. Del resto stavolta l’attenzione è maggiormente incentrata proprio sulla ribellione allo scopo di rovesciare la feroce dittatura di Capitol City. Il tredicesimo distretto viene descritto come una base militare che sta lottando con risorse limitate, comprese le persone. Questo è il motivo per cui chiunque abbia almeno 14 anni diventa soldato.

Ancora una volta non manca il tema del ricongiungimento con gli affetti più cari. Katniss sopravvive ai giochi per la seconda volta e incontra sua madre, sua sorella e il gatto nel tredicesimo distretto. Una riunione molto commovente e toccante che, ancora una volta, mette in luce l’immensa forza emotiva della protagonista.

I principali personaggi

Katniss Everdeen, che all’inizio della serie ha solo 16 anni, è la protagonista. Viene descritta come una ragazza dall’indole fiera e tranquilla, ha la carnagione olivastra, capelli neri raccolti in una treccia e occhi che tendono al grigio. Rimasta orfana di padre, vive con la mamma e la sorella più piccola Prim nel distretto dodicesimo cioè il più povero. Katniss è in grado di cacciare nei boschi assieme all’amico Gate. Grazie alla sua abilità nell’uso dell’arco riesce a provvedere al fabbisogno della sua famiglia.

Peeta Mellark è il tributo maschile appartenente al dodicesimo distretto. Il ragazzo è innamorato di Katniss sin dalla tenera età. Solo dopo quindici anni riuscirà a sposare l’amata ad avere con lei due figli, un maschio e una femmina.

Gale Hawthorne, appartenente al dodicesimo distretto, è un ragazzo alto e forte, descritto con capelli scuri, occhi grigi e carnagione olivastra. Rimasto senza padre, vive con la mamma, i fratelli e la sorella. Gale è l’amico e compagno di caccia di Katniss.

Haymitch Abernathy è stato il vincitore della 50ª edizione degli Hunger Games, tuttavia rimasto senza affetti per volere del cattivo Presidente Snow. Una volta sola affonda il suo dolore nell’alcool. Essendo l’unico vincitore rimasto vivo, diventa anche il mentore di tutti tributi, quindi costretto a partecipare ogni anno ai giochi che tanto detesta.

Prim è la sorella minore di Katniss Everdeen, una ragazzina di dodici anni dal carattere mite e gentile. Ha capelli biondi e occhi azzurri ed è affezionata al suo gatto Ranuncolo e alla capretta Lady, regalata dalla sorella. 

Finnick Odair è il vincitore del quarto distretto, nonché il più giovane e il più bello degli Hunger Games. Subirà uno squilibrio mentale, quando apprende della cattura dell’amata Annie da parte di Capitol City.

Johanna Mason, spigliata e ribelle, è specializzata nell’uso dell’ascia. Grazie alle sue doti viene nominata tributo femminile del settimo distretto.

Presidente Snow, governatore di Capitol City, è il secondo protagonista dell’intera trilogia, nonché nemico di Katniss. Ha labbra gonfie a causa della chirurgia estetica, molto diffusa a Capitol City ed emana odore di sangue. Tutto ciò per via delle ulcere presenti nella sua bocca, provocate dai veleni usati per uccidere i rivali. Snow porta anche alla all’occhiello del soprabito una rosa bianca geneticamente modificata, allo scopo di coprire l’odore del sangue. Verrà catturato nel corso della battaglia finale e non sarà chiara la dinamica della sua morte.

Effie, ha il compito di accompagnare e istruire i tributi del dodicesimo distretto fino a Capitol City. Lavora con Haymitch e in collaborazione con gli stilisti Cinna e Portia. Amante della moda e dallo stile estroso, dimostrerà nel corso della storia il suo lato umano, oltre che la sua vicinanza verso Katniss e Peeta.

Cenni sull’autore: Susanne Collins

Susazze Collins è una brava scrittrice degna della sua arte e dell’intera trilogia, da leggere tutta d’un fiato, in quanto avvincente fino in fondo. La scrittrice e sceneggiatrice statunitense ha rivelato, riferendosi all’arco che contraddistingue Katniss, che ha scelto quest’arma appositamente, in modo che fosse credibile per i lettori. Collins cercava infatti uno strumento che la giovane Katniss potesse usare non come per magia, ma realmente.

Molti lettori hanno dichiarato di essere rimasti svegli fino a tardi per leggere i tre romanzi. Questa storia è un vero e proprio vortice fatto di sentimento e di colpi di scena. La scrittrice, da più parti, è stata criticata per avere utilizzato il tema della violenza in modo costante. In realtà Katniss evita di uccidere dove può, e lo fa solo con rammarico, per legittima difesa. I romanzi parlano di come la violenza e la vendetta distruggano e abbassino la vita umana. Lungi dall’essere un messaggio a favore della violenza o che lascia il sangue, i libri finiscono per essere un forte tratto anti-guerra. In definitiva, la trilogia parla del sacrificio di sé e della capacità dell’amore, in grado di superare la forza del totalitarismo, della crudeltà e dell’odio.

Altri libri simili consigliati

Chi ama Hunger Games potrà facilmente appassionarsi ad altre trilogie simili come Matched di Allie Condie (clicca e vai alla scheda autore), in cui un mondo apparentemente perfetto è invece regolato da atroci segreti, oppure The Maze Runner di James Dashner (guarda su Amazon), che parla di due giovani protagonisti rinchiusi in un labirinto. Potrebbe anche piacerti Delirium di Lauren Oliver (guarda su Amazon), ambientando in un contesto futuristico, a Portland, e dove il sentimento dell’amore viene considerato una malattia.

Speriamo che questo articolo ti sia piaciuto. Se ti va, puoi commentare condividendo ciò che pensi della saga Hunger Games. Grazie

Quanto ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto medio 4 / 5. Numero di voti: 8

Non ci sono ancora voti. Sii il primo a votare questo articolo.

Se questo articolo ti è piaciuto...

Seguici su Facebook! 🙂

Ci spiace non ti sia piaciuto questo articolo!

Aiutaci a migliorare questo post

Puoi dirci cosa non va in questo post e come possiamo migliorare?

Lascia un commento