Dizionario DAI (di apprendimento della lingua inglese) Paravia

0
(0)

Paravia è una casa editrice torinese. L’azienda nel 2000 si è fusa con la Bruno Mondadori dando vita alla PBM Editori, divenuta PPBM SpA nel 2006 in seguito all’acquisizione da parte del gruppo editoriale anglo-americano Pearson PLC.

Il DAI, Dizionario di Apprendimento della lingua Inglese pare non essere più in produzione, ma è ancora possibile trovarne alcune copie nuove (o usate) su Amazon.

Era stato progettato appositamente per i ragazzi tra scuola primaria e secondaria di primo grado che hanno da poco cominciato a studiare l’inglese, e per i loro insegnanti. Non era un comune dizionario, ma uno strumento innovativo che aiutava ad apprendere (e a insegnare) la lingua straniera.

Contiene le circa 7500 parole inglesi più frequenti, complete delle loro traduzioni e di facili esempi di lingua quotidiana che ne mostrano l’uso in contesto ed evidenziano tutte le particolarità importanti per uno studente italiano. Inoltre, per ogni parola vengono forniti i simboli fonetici che ne indicano la pronuncia e per la maggior parte delle parole è presente l’audio con la pronuncia speakerata da madrelingua.

I divertenti disegni contribuiscono a mettere in risalto le articolazioni di significato delle parole inglesi che possono risultare sorprendenti per gli italiani. In più, il dizionario fornisce per gran parte delle voci sezioni di informazione aggiuntiva, con osservazioni grammaticali, sinonimi e contrari, note di civiltà e speciali avvertenze che prevengono gli errori tipici.

Di seguito alcune proposte di dizionari di inglese per la scuola:

Offerta7

Ci auguriamo tu abbia trovato il dizionario che cercavi.

Grazie

Quanto ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto medio 0 / 5. Numero di voti: 0

Non ci sono ancora voti. Sii il primo a votare questo articolo.

Se questo articolo ti è piaciuto...

Seguici su Facebook! 🙂

Ci spiace non ti sia piaciuto questo articolo!

Aiutaci a migliorare questo post

Puoi dirci cosa non va in questo post e come possiamo migliorare?

Lascia un commento